Oratorio

L’esperienza oratoriale per funzionare ha bisogno di una presenza educativa costante coi ragazzi e i giovani.
Non sono le mura che santificano o che evangelizzano le persone (per cui non basta “andare all’Oratorio”), ma la qualità della proposta di vita che passa attraverso una relazione significativa, feriale e orientata alla santità.
Don Bosco faceva oratorio, agli inizi, avendo a disposizione solo un prato. Ma c’era lui con loro. E lui faceva la differenza.

Negli anni, in particolare col calo dei sacerdoti, gli Oratori hanno vissuto con grande fatica il poter garantire una presenza educativa costante e significativa della comunità adulta tra i ragazzi: mandando in crisi la proposta oratoriale stessa, che spesso è stata terminata.
Così negli ultimi vent’anni è nata la figura di educatori “stabili” di Oratorio, ovvero un adulto (o un giovane adulto) inquadrato professionalmente, che garantisca un coordinamento e una presenza per la proposta oratoriale.

Formazione per educatori stabili

La nostra Chiesa, fornisce una formazione per gli educatori professionali.

Scuole Animatori Territoriali

I Grest sono ancora capaci di raccogliere centinaia di adolescenti disposti a vivere una forma di servizio in oratorio

Percorsi Formativi 14-19 anni

È l’età dell’adolescenza, una fase transitoria e burrascosa, fatta di slanci e cadute, contraddizioni e desideri, dove i segni dell’infanzia sono ancora vivi ma lasciano spazio qua e là ai richiami e alle esigenze nuove di una vita adulta.

— EVENTI —

Oratorio in piazza

Un evento di festa, gioco e soprattuto di Chiesa all’insegna della gioia e della carica tipica dei nostri Oratori
Mercoledì 17 giugno 2020
In centro a Reggio Emilia

Festa e mandato Animatori

Un pomeriggio per ringraziare e festeggiare gli animatori di tutti i grest della diocesi insieme al vescovo Massimo
Venerdì 5 Giugno 2020

Restiamo
in contatto

Newsletter




Scrivi ai nostri uffici

Cosa vai cercando?

News

concorso-foto

La Libertà promuove il 1° concorso fotografico “Oratori scattanti” insieme alla Pastorale Giovanile della Diocesi. Possono partecipare, con una foto sul tema “Farsi piccoli”, gli educatori e animatori dei centri estivi o dei campeggi parrocchiali, fino al 5 luglio. In palio, per il gruppo vincitore, venti biglietti omaggio per il magnifico Parco Cavour di Valeggio sul Mincio e cinque abbonamenti...

okok

“Siete tutti ladri, ragazzi miei!”, recita così il ritornello di una tenera, quanto simpatica canzone salesiana (“Il giullare dei campi”), che racconta la vita del grande don Bosco. Non è però un rimprovero, ma un commosso moto dell’animo di padre. Già, perchè l’oggetto del furto è il suo cuore: quei suoi ragazzi gli hanno rubato il cuore e d’ora in avanti, afferma, “ogni mio respiro sarà per voi”.

foto consulta 1

In occasione della primo incontro della Consulta diocesana di Pastorale giovanile, tenutosi presso l’oratorio don Bosco di Reggio, il Vescovo Massimo ci ha onorato della sua presenza e ha preso parte ai lavori condividendo alcune riflessioni in risposta agli stimoli dati da don Carlo Pagliari. Riportiamo di seguito l’intervento