ULTIME NEWS

ULTIME NEWS

Iscrizioni attive 2021/2022

In questa pagina trovi tutte le iscrizioni aperte in questo momento.

Iscriviti qui!

Non è costui il carpentiere?

Scopri la Bottega di Nazareth

Gesù ha salvato il mondo proprio abitando l’ordinario di Nazareth, in una vita così semplice e umana da non esserci “nulla da raccontare”.
Entriamo tutti nella Bottega di Nazareth, dove si costruisce l’umano e dove idealmente sono raccolti, per lasciarsi ispirare da questo mistero affascinante, tutti i progetti educativi diocesani che riguardano la fascia 0-30 anni della Chiesa di Reggio Emilia e Guastalla.

Scopri di più

PREVENZIONE COVID_19

Protocollo, linee guida e modulistica per attività pastorali.

SCOPRI DI PIÙ

IN ORATORIO

Una rubrica di racconti, incontri e viaggi.

SCOPRI DI PIÙ

SCARICA LA NUOVA APP “Salì in una barca”

Abbiamo pensato di fare un “passo nel futuro” ed essere più vicini agli educatori con uno strumento a portata di mano e di equipe, evolvendo dall’idea dell’agenda cartacea (che ci ha accompagnato in questi anni) ad un’App.

SCOPRI DI PIÙ

DOCUMENTI DEL SINODO

LEGGI QUI

Cosa vai cercando?

News

PULSANTIERA SMART7O evidenza

IN AUTUNNO E IN PRIMAVERA La nostra Diocesi ha la ricchezza di vivere da anni il suo apostolato anche in altri paesi: Albania, Madagascar, India, Brasile e Rwanda. Per i giovani il Centro Missionario Diocesano propone ogni anno sia i campi missionari estivi (brevi, ma pur sempre significativi), sia esperienze di servizio più lunghe, che vanno da un minimo di...

Contempl-attivi-2021-grid

Sono aperte le iscrizioni per il percorso di Spiritualità Missionaria promosso dal Centro Missionario Diocesano, rivolto ai giovani dai 18 ai 35 anni. Le 5 tappe del corso vogliono favorire il cammino personale di ciascun partecipante. Gli incontri saranno itineranti nelle Unità Pastorali della Diocesi che ci ospiteranno. La giornata inizierà alle ore 9.00 e si concluderà alle ore 17.00...

Unimore wide

PASTORALE ACCADEMICA ED UNIVERSITARIA Diocesi di Modena-Nonantola e di Reggio Emilia-Guastalla Università UniMoRe La pastorale universitaria nasce come proposta rivolta a chiunque lavori e frequenti l’ambiente universitario: studenti, docenti, operatori e collaboratori. L’obiettivo generale è quello di favorire il dialogo e la collaborazione tra la Chiesa locale e l’Università, individuando possibili punti di convergenza. Rendere possibile un reciproco arricchimento per...

Restiamo
in contatto

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato su tutte le attività della Bottega di Nazareth e degli eventi in Diocesi dedicati alla fascia 0-30 anni!




    LITURGIA
    DEL GIORNO

    Titolo

    Contenuto

    Riviste
    consigliate

    Per crescere e aggiornarsi

    NPG-img
    vocazioni-img
    facebook
    facebook
    instagram
    youtube
    lunedì 24 Gennaio 2022

    Messa del Giorno

    SAN FRANCESCO DI SALES, vescovo e dottore della Chiesa – memoria

    Grandezza Testo A A A
    Colore Liturgico Bianco

    Antifona

    «Io cercherò le mie pecore», dice il Signore,
    «e susciterò un pastore che le pascerà:
    io, il Signore, sarò il loro Dio». (Cf. Ez 34,11.23-24)

    Oppure:

    Ecco il servo fedele e prudente,
    che il Signore ha messo a capo della sua famiglia,
    per nutrirla al tempo opportuno. (Cf. Lc 12,42)

    Colletta

    O Dio, per la salvezza delle anime
    hai voluto che il vescovo san Francesco [di Sales]
    si facesse tutto a tutti:
    concedi a noi, sul suo esempio,
    di testimoniare sempre nel servizio ai fratelli
    la dolcezza del tuo amore.
    Per il nostro Signore Gesù Cristo.

    Prima Lettura

    Tu pascerai il mio popolo Israele.

    Dal secondo libro di Samuèle
    2Sam 5,1-7.10

    In quei giorni, vennero tutte le tribù d’Israele da Davide a Ebron, e gli dissero: «Ecco noi siamo tue ossa e tua carne. Già prima, quando regnava Saul su di noi, tu conducevi e riconducevi Israele. Il Signore ti ha detto: “Tu pascerai il mio popolo Israele, tu sarai capo d’Israele”». Vennero dunque tutti gli anziani d’Israele dal re a Ebron, il re Davide concluse con loro un’alleanza a Ebron davanti al Signore ed essi unsero Davide re d’Israele.
    Davide aveva trent’anni quando fu fatto re e regnò quarant’anni. A Ebron regnò su Giuda sette anni e sei mesi e a Gerusalemme regnò trentatré anni su tutto Israele e su Giuda.
    Il re e i suoi uomini andarono a Gerusalemme contro i Gebusei che abitavano in quella regione. Costoro dissero a Davide: «Tu qui non entrerai: i ciechi e gli zoppi ti respingeranno», per dire: «Davide non potrà entrare qui». Ma Davide espugnò la rocca di Sion, cioè la Città di Davide.
    Davide andava sempre più crescendo in potenza e il Signore, Dio degli eserciti, era con lui.

    Parola di Dio.

    Salmo Responsoriale
    Dal Sal 88 (89)

    R. La mia fedeltà e il mio amore saranno con lui.
    Oppure:
    Il Signore è fedele e protegge il suo servo.

    Un tempo parlasti in visione ai tuoi fedeli, dicendo:
    «Ho portato aiuto a un prode,
    ho esaltato un eletto tra il mio popolo. R.

    Ho trovato Davide, mio servo,
    con il mio santo olio l’ho consacrato;
    la mia mano è il suo sostegno,
    il mio braccio è la sua forza. R.

    La mia fedeltà e il mio amore saranno con lui
    e nel mio nome s’innalzerà la sua fronte.
    Farò estendere sul mare la sua mano
    e sui fiumi la sua destra». R.

    Acclamazione al Vangelo

    Alleuia, alleluia.

    Il salvatore nostro Gesù Cristo ha vnto la morte
    e ha fatto risplendere la vita per mezzo del Vangelo. (Cf. 2Tm 1,10)

    Alleluia.
     

    Vangelo

    Satana è finito.

    Dal Vangelo secondo Marco
    Mc 3,22-30

    In quel tempo, gli scribi, che erano scesi da Gerusalemme, dicevano: «Costui è posseduto da Beelzebùl e scaccia i demòni per mezzo del capo dei demòni».
    Ma egli li chiamò e con parabole diceva loro: «Come può Satana scacciare Satana? Se un regno è diviso in se stesso, quel regno non potrà restare in piedi; se una casa è divisa in se stessa, quella casa non potrà restare in piedi. Anche Satana, se si ribella contro se stesso ed è diviso, non può restare in piedi, ma è finito.
    Nessuno può entrare nella casa di un uomo forte e rapire i suoi beni, se prima non lo lega. Soltanto allora potrà saccheggiargli la casa.
    In verità io vi dico: tutto sarà perdonato ai figli degli uomini, i peccati e anche tutte le bestemmie che diranno; ma chi avrà bestemmiato contro lo Spirito Santo non sarà perdonato in eterno: è reo di colpa eterna».
    Poiché dicevano: «È posseduto da uno spirito impuro».

    Parola del Signore.

    Sulle offerte

    O Signore, per questo sacrificio di salvezza
    accendi il nostro cuore
    con il fuoco dello Spirito Santo
    che infiammò mirabilmente
    l’animo mitissimo di san Francesco [di Sales].
    Per Cristo nostro Signore.

    Antifona alla comunione

    «Non voi avete scelto me», dice il Signore,
    «ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate
    e portiate frutto e il vostro frutto rimanga». (Gv 15,16)

    Oppure:

    Beato quel servo che il padrone troverà ancora sveglio,
    quando verrà e busserà alla porta. (Cf. Lc 12,36-37)

    Dopo la comunione

    Concedi a noi, Dio onnipotente,
    che, nutriti da questi sacramenti,
    possiamo imitare in terra la carità e la mitezza
    di san Francesco [di Sales],
    e raggiungere anche noi la gloria nei cieli.
    Per Cristo nostro Signore.